Critica la tua idea di business, tra sogno e realtà

Porsi in modo critico verso la propria idea significa analizzarla sotto tutti i punti di vista.

critica la tua idea di business, tra sogno e realtà

L’atteggiamento frequente di chi sogna di immettere sul mercato un nuovo prodotto o servizio, qualunque esso sia, è quello di avere la profonda convinzione che l’idea sia geniale, la migliore del mondo e di sicuro successo!

Certo è fondamentale partire convinto e motivato, ma non basta ripetere a te stesso: “La mia è una grande idea innovativa, come ho fatto a non pensarci prima?”, “Io la acquisterei immediatamente!”, “Funzionerà sul mercato!” oppure “Ci credo fermamente!”.

Fare solo valutazioni che vengono dal cuore, dalla forte passione che metti nel tuo lavoro e della speranza di successo non solo è insufficiente, è addirittura pericoloso!

È assolutamente necessario che il punto di vista sia condiviso: non sei tu che acquisterà il tuo prodotto. Sei proprio convinto che quello che vedi TU sia effettivamente visto anche dal tuo possibile acquirente?

Le statiche dicono che la maggior parte dei piani iniziali degli imprenditori non è corretta, questo perché spesso le ipotesi iniziali si basano su elementi ingannevoli:

  • convinzioni personali profonde degli imprenditori

  • speranze ingannevoli

  • dati sul mercato incompleti o non verificati

(J. Mullins, R. Komisar “Getting to Plan B: Breaking Through to a Better Business Model". Harvard Business Review Press, 2009)

Critica la tua idea, cerca sempre un feedback

È necessario partire con il piede giusto ponendosi in modo critico verso la propria idea ed analizzarla sotto tutti i punti di vista.

In prima battuta critica tu stesso il tuo prodotto, non illuderti a prescindere che sia il migliore.

Prova a rispondere a queste poche domande:

  • Quali sono i punti di forza del mio prodotto?

  • Quali sono i punti deboli?

  • Cosa non mi convince al 100%?

  • Cosa manca al prodotto per essere eccezionale?

  • Il prodotto risponde ad un bisogno reale? Risolve un problema?

  • Chi non comprerebbe mai il mio prodotto e perché?

 

Anche se sei disposto a difendere la tua idea a tutti i costi, fai più verifiche anche con amici, parenti e soprattutto probabili clienti.

Chiedi loro di essere il più possibile obiettivi e di valutare il tuo prodotto apertamente e senza condizionamenti.

Capisco che sottoporre ad esame critico la propria “creatura” possa non essere piacevole, ma quando qualcuno esprime un’opinione, bisogna saperla accettare con gratitudine anche se in prima battuta non sembra utile!

Io per prima faccio molto fatica ad “accettare” le critiche, ma sono convinta della lealtà di giudizio dei miei interlocutori e penso che la loro intenzione, anche nei giudizi negativi, sia costruttiva; un po’ come diceva Cicerone: “Critico portando idee nuove, non dando colpe”!

Analizzando i risultati della tua ricerca critica, avrai una visione chiara dei margini di miglioramento possibili ed avrai fatto un altro passo avanti consapevole verso la realizzazione del tuo progetto.

Lycka till! (Buona fortuna! :)
 

 

Qualunque percorso tu decida di compiere, c’è sempre qualcuno a dirti che stai sbagliando. Ci sono sempre difficoltà che sorgono e che ti inducono a credere che i tuoi critici abbiano ragione. Per tracciare un piano d'azione e per seguirlo fino alla fine ci vuole... coraggio.
(Ralph Waldo Emerson)
 

Se sei ancora alle fasi iniziali del percorso per sviluppare la tua idea di business, ti consiglio per affrontarle questi moduli di lavoro:

1# GOAL - IDEA - trasformare il sogno in un'idea di business

2# GOAL - MERCATO - individuare e conoscere il cliente interessato

entrambi ti permetteranno di fondare metodologicamente con un marketing mentor le basi indispensabili per affermare con successo la tua idea.